PROTOCEM RC6 G61

PROTOCEM RC6 G6 è una malta cementizia polimero modificata per la rasatura in esterno o interno di vecchi intonaci cementizi, pareti in calcestruzzo, graffiati, plastici ed in genere superfici irregolari anche se rivestite con prodotti sintetici o inassorbenti. PROTOCEM RC6 G6 rispetta i requisiti della norma UNI EN 1504-2, secondo i principi MC e IR. E’ costituito da cemento portland 42.5 R, inerti selezionati di granulometria max 0,6 mm, additivi polimerici che ne esaltano le prestazioni di adesione, elasticità e durabilità. Possibilità di effetto spugnato.

Adatto per

esterni, interni

Applicazione

Cazzuola, Frattazzo, Spugnato

Colore

Bianco

Categoria:
COD: P10.0461B-1

DOVE SI APPLICA

PROTOCEM RC6 G6 si utilizza per rasare e proteggere superfici quali: • vecchi intonaci a calce e cemento anche se verniciati; • pareti in calcestruzzo; • intonaci cementizi; • vecchi rivestimenti ceramici o mosaici vetrosi; • rivestimenti plastici, pitture consistenti e ben ancorati; • sottofondi in generale poco assorbenti; • supporti con residui di collanti cementizi.

PREPARAZIONE DEL SUPPORTO

Il supporto da trattare deve essere stabile, non soggetto a ritiro igrometrico o a distacchi di parti incoerenti, privo di grassi, olii, elementi disaccoppianti e polvere. Le superfici instabili e/o danneggiate devono essere preventivamente sottoposte ad un’accurata preparazione. Si consiglia pertanto di rimuovere tutte le parti inconsistenti e in fase di distacco e successivamente eliminare tutti i residui polverosi lavando con acqua la superficie. Prima dell’applicazione è consigliabile valutare di trattare la superficie con PROTOFIX N.

APPLICAZIONE 

Applicare PROTOCEM RC6 G6 con spatola metallica con uno spessore massimo di 2-3 mm per mano. Stendere la malta in due mani inserendo se necessario una rete di rinforzo in fibra di vetro alcali resistente PROTOMESH (160 g/m2 ) tra il primo ed il secondo strato. Rifinire con frattazzo di spugna, quando il prodotto è in fase di presa, inumidendo con acqua se necessario fino ad ottenere una superficie uniforme priva di giunte o sormonti. Il prodotto potrà poi venir rifinito con qualsivoglia finitura colorata a pittura o a spessore.

CAPITOLATO

Rasatura e regolarizzazione di superfici irregolari interne ed esterne, anche se rivestite con prodotti sintetici, graffiati, plastici, con malta cementizia polimero modificata,in polvere, per la rasatura di muri e pareti, da impastare con sola acqua, tipo PROTOCEM RC6 G6 della Proton Italia s.r.l. costituita da cementi, inerti selezionati, additivi specifici e resine sintetiche.Tale rasatura, da applicare su vecchi intonaci a calce e cemento anche se verniciati, intonaci cementizi e superfici rivestite con prodotti sintetici purchè stabili e consistenti; dovrà essere posata manualmente in una o due passate dello spessore totale di 3÷5 mm, con interposta idonea rete in fibre di vetro alcali resistente, e successivamente rifinita con frattazzo di spugna. Consumo 1,25 kg/m2 per mm di spessore. Denominazione Rivestimento secondo la EN 1504-2.

Confezione: 25 kg

Massa volumica
apparente della polvere: 1370 kg/

Acqua d'impasto a confezione
per 25 Kg: 29%

Tempo di lavorabilità: > 2 ore

Resistenza e compressione
UNI EN 1015- 11: 5 MPa

Massa volumica prodotto
indurito UNI EN 1015- 10: 1450 Kg/m³

Aderenza al supporto
UNI EN 1015- 12: > 1,6 MPa

Coefficente conducibilità
termica UNI EN 1745: 0,54 W/mK

Peso specifico malta fresca: 1750 Kg/m³

Assorbimento capillare
UNI EN 1015-18:
0,29 Kg m² 

Granulometria: < 0,6 mm